La nuova sede dell’Associazione Mamme in Sol, che propone corsi di musica dedicati a mamme e bambini da 0 a 6 anni, nasce in un interno cortile del quartiere Vanchiglia, di fianco alla nota “Fetta di Polenta” di Antonelli.

Lo spazio, interamente ristrutturato, si trova nei locali di un’ex falegnameria, al piano terra di un fabbricato dei primi anni del Novecento. L’accesso principale avviene dal cortile interno, mentre la vetrina della caffetteria si affaccia sulla via Giulia di Barolo. Oltre ad uno spazio di accoglienza, erano richieste un paio di sale più piccole ed una più una grande da destinare ai corsi, uno studio, una piccola cucina e un locale caffetteria. Per soddisfare tutte le esigenze, e dovendo fare i conti con una superficie a disposizione non così grande, si è proposta una soluzione d’uso flessibile, attraverso l’utilizzo di una parete divisoria manovrabile, ad alto isolamento acustico, progettata ad hoc per il nostro spazio. In questo modo, in base alle esigenze, si possono avere due configurazioni differenti. Nella prima si dispone di due sale separate, dove poter svolgere, in contemporanea, attività diverse senza il rischio d’interferenza. Nella seconda configurazione invece, impacchettando la parete divisoria, si ottiene un’unica grande sala, utile per le attività con più persone.
E’ stata affrontato con particolare cura il tema dell’isolamento acustico, prevedendo idonei materiali sia a soffitto che a pavimento, un impianto di ventilazione meccanica controllata per non dover svolgere attività con le finestre aperte e i nuovi serramenti esterni rispondono a requisiti acustici elevati.
Essendo l’utenza costituita da mamme e bambini molto piccoli, l’attenzione si è concentrata sulla creazione di spazi e arredi in cui tutto trasmettesse un senso di comfort, di sicurezza e di accoglienza, non solo per i più piccoli, ma anche per le madri. Da ciò deriva la scelta dei materiali di rivestimento, del tipo di illuminazione e della palette cromatica utilizzata per le tinte murarie, gli arredi su misura e i rivestimenti tessili. Il pavimento è un dogato di legno color carta da zucchero, che ritroviamo in tutti gli ambienti. L’illuminazione è costituita da elementi dimmerabili per prestarsi alle diverse attività e alterna giocosamente gli elementi circolari a plafone a soffitto con le lampade a sospensione e le appliques Costanza e Costanzina di Luceplan dai colori rosa corallo, verde menta e grigio. Questa stessa scelta cromatica torna su tutti gli arredi interni, sugli elementi imbottiti e sui tessili, concepiti e progettati su misura secondo una stessa linea.